Cronaca San Severo

Ai domiciliari, ma continuava a spacciare: la droga nei barattoli della conserva

E' quanto scoperto dai carabinieri di San Severo, che hanno arrestato Carlo Bondelmonte, di 50 anni. Dallo stupefacente sequestrato - 750 grammi - sarebbe stato possibile ricavare oltre 160 dosi

Nascondeva la marijuana nei barattoli della conserva e, pur essendo in regime degli arresti domiciliari, continuava a spacciare droga, direttamente dalla propria abitazione. E’ quanto scoperto dai carabinieri di San Severo che per il fatto hanno arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti il sanseverese Carlo Bondelmonte, di 50 anni. A far sospettare i militari era il continuio via-vai di persone dalla sua abitazione, un casolare ubicato in una zona abbastanza isolata della città.

I carabinieri hanno deciso, quindi, di intervenire sottoponendo ad attenta perquisizione prima l’abitazione dell’uomo (ma con esito negativo), poi una pertinenza del casolare (un rudere adibito a garage) dove sono stati trovati 17 barattoli da conserva contenenti marijuana, 1 bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento in dosi dello stupefacente. Il tutto era nascosto sotto alcuni indumenti, all’interno di una cassettiera. Dallo stupefacente sequestrato - del peso complessivo di circa 750 grammi - sarebbe stato possibile ricavare oltre 160 dosi medie singole. All’esito dell’attività il 50enne è stato dichiarato in stato di arresto e sottoposto ai domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari, ma continuava a spacciare: la droga nei barattoli della conserva

FoggiaToday è in caricamento