Catturato pluripregiudicato accusato di omicidio: 10 mesi fa era evaso dal carcere di Foggia

L’uomo è stato arrestato domenica sera dagli uomini della Squadra Mobile e della Volante della Polizia di Stato di Benevento

Il carcere di Foggia

E' stato catturato sulla tangenziale di Benevento l'uomo accusato di omicidio volontario evaso lo scorso aprile dal carcere di Foggia quando, approfittando di un permesso che lo autorizzava al lavoro esterno, non vi ha più fatto rientro. L’uomo è stato arrestato domenica sera dagli uomini della Squadra Mobile e della Volante della Polizia di Stato di Benevento.

Il pregiudicato viaggiava a bordo di un’autovettura Volkswagen Golf a ruota di un Suv Nissan, sul quale pendeva un rintraccio per appropriazione indebita. La rapida analisi dei transiti effettuata dalla Sala Operativa, ha permesso di ipotizzare che entrambi i veicoli, provenienti dalla provincia di Foggia, potessero viaggiare insieme. Allertate quindi le pattuglie della Squadra Mobile e della Volante, i veicoli sono stati rintracciati e dopo essere stati seguiti, fermati ad un posto di blocco organizzato per precludere qualsiasi possibilità di fuga.

Alla guida della Golf il pregiudicato evaso ha esibito e con estrema disinvoltura la sua patente di guida, mentre l’autista della Nissan ha consegnato la tessera sanitaria con le stesse generalità. I poliziotti, insospettiti dalla particolare fattura dei documenti, hanno deciso di accompagnare entrambi i conducenti negli uffici della Questura di Benevento, dove i due continuavano e con assoluta freddezza, a confermare le generalità riportate sui documenti.

Constatata la falsità delle patenti e della tessera sanitaria esibita da uno dei due uomini, gli accertamenti dattiloscopici hanno poi portato alla scoperta delle loro reali identità. In particolare l’uomo alla guida della Golf risultava è risultato evaso lo scorso aprile dal carcere di Foggia, dove stava scontando una pena per omicidio volontario, mentre l’altro, pluripregiudicato foggiano stava scontando anch’egli una pena attraverso l’affidamento in prova, alle cui prescrizioni si era naturalmente sottratto, allontanandosi dal comune di residenza, non rispettando gli orari ed accompagnandosi a persona pregiudicata.

Per entrambi sono così scattate le manette, con le accuse, per entrambi di false attestazioni a pubblico ufficiale e falsità in autorizzazioni amministrative commesse da privato, per il conducente della Golf, naturalmente anche quella per evasione. Quest’ultimo è stato quindi recluso presso il carcere di Benevento, mentre l’autista del Nissan Qashqai è finito ai domiciliari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento