Cronaca Orta Nova

Operazione "Windsor": barbiere di Orta Nova condannato a 5 anni e 7 mesi

Nel 2009 Marzo Raffaele era stato coinvolto nell'indagine denominata "Windsor", traffico di reperti archeologici provenienti da scavi clandestini effettuati in aree protette della provincia, che venivano rivenduti negli U.S.A

I carabinieri di Orta Nova hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura Generale presso la Corte di Appello di Bari, nei confronti di Marzo Raffaele, pregiudicato 57enne e barbiere di Orta Nova, condannato per il reato di ricettazione di beni archeologici. Reato per il quale dovrà scontare 5 anni e 7 mesi di reclusione.

Nel 2009 l’ortese era stato coinvolto nell’indagine denominata “Windsor” condotta dal Nucleo Carabinieri per la tutela Patrimonio Culturale di Bari e dalla Compagnia di Foggia, che aveva consentito di scoprire un vasto traffico di reperti archeologici provenienti da scavi clandestini effettuati in aree protette della provincia di Foggia, che venivano in seguito rivenduti negli U.S.A..

Tale indagine aveva consentito anche di recuperare un gran numero di reperti archeologici prima che venissero illecitamente trafugati, rinvenuti nel corso di una serie di perquisizioni effettuate nei confronti degli indagati.

Per tali fatti il barbiere, unitamente ad altri due soggetti, nel 2009 è stato tratto in arresto, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. di Foggia. Al termine degli adempimenti di rito, il predetto è stato associato presso la locale Casa Circondariale di Foggia.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "Windsor": barbiere di Orta Nova condannato a 5 anni e 7 mesi

FoggiaToday è in caricamento