Ai domiciliari, approfitta della bella serata per uscire con gli amici: 32enne arrestato per evasione

Alla vista dei militari, il ragazzo si era giustificato dicendo di aver appena incontrato alcuni amici. Per il fatto, i carabinieri lo hanno arrestato: è nuovamente agli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima

Immagine di repertorio

Ai domiciliari, approfitta della bella serata per uscire con gli amici ma al rientro trova ad attenderlo i carabinieri, che lo arrestano per evasione. E’ quanto accaduto lo scorso fine settimana, ad Apricena, dove i carabinieri della locale stazione hanno intensificato i controlli ed in particolare quelli dei soggetti sottoposti a misure restrittive.

Proprio a seguito di questa intensificazione, nella tarda serata di ieri, poco dopo mezzanotte, a seguito di un controllo effettuato presso l’abitazione di Michele Limosani, 32enne censurato del posto, i militari lo hanno tratto in arresto per il reato di evasione.

I carabinieri, infatti, presentatisi a casa sua e non ricevendo alcuna risposta, si sono appostati nei pressi dell’abitazione fino a quando, dopo pochi minuti, lo hanno notato giungere a piedi dal centro della cittadina. A quel punto - con somma sorpresa del ragazzo che si era giustificato dicendo di aver appena incontrato alcuni amici - lo hanno dichiarato in arresto, sottoponendolo nuovamente agli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

Torna su
FoggiaToday è in caricamento