Ha 18 anni e due rapine in banca sulle spalle: arresto bis per Alessandro Russo

Dovrà rispondere della rapina messa a segno lo scorso 10 ottobre ai danni della banca Monte dei Paschi di Siena di Trinitapoli. Insieme a lui, anche il presunto complice, Luigi Zolla di 24 anni, ai domiciliari

Ad incastrarlo sono stati un fotogramma del filmato del sistema di videosorveglianza e l’impronta digitale lasciata sul dispositivo presente nel bussolotto d’ingresso della banca. Questi indizi nelle mani del carabinieri di Trinitapoli che hanno eseguito una ordinanza di misura cautelare nei confronti di Alessandro Russo di 18 anni, gravemente indiziato di essere l’autore della rapina messa a segno ai danni della filiale della banca Monte dei Paschi di Siena di Trinitapoli. Insieme a lui, anche il presunto complice, Luigi Zolla di 24 anni che ha beneficiato della misura degli arresti domiciliari.

Il fatto risale al 10 ottobre scorso, quando un giovane con il volto travisato da passamontagna e armato di taglierino si è introdotto all’interno della filiale e, minacciando la cassiera, si è fatto consegnare tutto il denaro contenente nelle casse, ovvero circa 1850 euro. Il giovane, però, è stato inquadrato a volto scoperto dalla telecamera della bussola d’ingresso della banca e le immagini acquisite sono state determinanti per identificarlo come Alessandro Russo, soggetto già noto ai carabinieri ed arrestato di recente per la rapina alla filiale della banca Credem di Cerignola, avvenuta il 4 dicembre 2014.

IL VIDEO DELLA RAPINA IN BANCA

Inoltre, il confronto delle impronte lasciate dal rapinatore sul biodigit all’ingresso della banca e quelle acquisite per i pregressi foto segnalamenti del 18enne non lasciano dubbi. Lo stesso, dopo aver commesso la rapina, è fuggito a piedi per poi raggiungere il complice, identificato in Luigi Zolla, che lo attendeva in una via adiacente, a bordo della propria Smart. Alla scena ha assistito un carabiniere libero dal servizio, che - poco prima che il 18enne entrasse nella macchina e scappasse a tutta velocità - ha avuto modo di vedere e riconoscere il conducente dell’auto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I successivi accertamenti hanno permesso di identificarlo compiutamente in Luigi Zolla, già noto per pregresse vicende giudiziarie. L’ordinanza è stata notificata dai carabinieri ad Alessandro Russo in carcere, poiché già detenuto per la rapina commessa alla filiale della banca Credem di Cerignola, mentre il complice è stato rintracciato presso la sua abitazione e sottoposto agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento