Falsi rapporti di lavoro e indennità a finti braccianti: così un agricoltore truffava l’Inps

Il 59enne di Cerignola aveva denunciato 12mila false giornate agricole costituendo 134 rapporti di lavoro "fittizi". I falsi braccianti agricoli erano destinatari di indennità di disoccupazione, di maternità e di malattia

Un imprenditore agricolo di Cerignola è agli arresti domiciliari per truffa aggravata nei confronti dell’Inps in merito al conseguimento di erogazioni pubbliche che dal 2009 al 2012 hanno provocato un rilevante danno all’erario, derivante, nello specifico, da indebite erogazioni previdenziali ed assistenziali relative a circa 134 falsi braccianti agricoli destinatari di indennità di disoccupazione, di maternità e di malattia.

In particolare l’attività investigativa ha appurato che la frode è stata posta in essere con fittizie assunzioni di braccianti e con la costruzione, solo documentale, della formazione di falsi rapporti di lavoro che inducevano in errore gli uffici dell’istituto previdenziale che erogavano, a seguito di istanze dei soggetti interessati, le varie indennità ai finti braccianti

In particolare l'operazione di polizia giudiziaria, con l’apporto e l’intervento fattivo della Direzione Provinciale dell’Inps di Foggia, ha permesso di accertare che M.N., l’imprenditore agricolo di 59 anni, aveva denunciato, quale legale rappresentate di una società agricola operante in Cerignola 12246 false giornate agricole, costituendo 134 rapporti di lavoro “fittizi” che hanno consentito di far percepire ai destinatari indebite erogazioni previdenziali ed assistenziali per indennità di disoccupazione, di maternità e di malattia per circa 280.504,40 euro. Accertata anche una evasione contributiva pari a euro 168.807,04.

L’arresto si inserisce in una attività investigativa che da tempo il NIL dei carabinieri di Foggia, coordinato dalla Procura della Repubblica presso locale Tribunale, sta conducendo in ordine ai diversi risvolti penali del fenomeno del bracciantato fittizio. Per tale attività è fondamentale il contributo fornito dalla Direzione Provinciale dell’INPS di Foggia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento