rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Cronaca Carlantino

Minaccia il sindaco e lo colpisce con una sedia negli uffici comunali: arrestato, pretendeva il posto di lavoro

Con fare minaccioso e atteggiamenti violenti, l'uomo ha fatto irruzione in municipio urlando e imprecando minacce e frasi irriguardose nei confronti del sindaco e del vigile. Inoltre, colpiva entrambi con una sedia. E' successo a fine agosto. Ora è stato arrestato dai carabinieri

E' stato arrestato l'uomo di 42 anni che una mattina di fine agosto si è presentato negli uffici comunali di Carlantino e ha minacciato il sindaco Graziano Coscia accusandolo di non aver mantenuto la promessa di un posto di lavoro. 

Persona bisognosa, in passato l'uomo aveva ottenuto aiuti dal Comune, ma con il trascorrere del tempo le richieste si erano trasformate in pretese.

Con fare minaccioso e atteggiamenti violenti, l'uomo ha fatto irruzione in municipio urlando e imprecando minacce e frasi irriguardose nei confronti del sindaco e del vigile. Inoltre, colpiva entrambi con una sedia.

L'intervento dei carabinieri di Celenza Valfortore, arrivati immediatamente sul posto dopo la disperata richiesta di aiuto fatta dal primo cittadino al 112, ha scongiurato che la situazione precipitasse.

Più volte l'aggressore era stato invitato dagli assistenti sociali a recarsi presso strutture assistenziali che fossero in grado di fornirgli il necessario supporto, anche sotto il profilo sanitario e psicologico. Al contrario il 42enne era diventato più violento.

I gravi indizi di colpevolezza raccolti nei confronti dell'uomo indagato per atti persecutori e tentata estorsione nei confronti del primo cittadino del piccolo comune dauno, nonché la sussistenza di evidenti esigenze cautelari, in ragione dell’escalation delle condotte pericolose reiterate nel tempo, hanno spinto il gip presso il Tribunale di Foggia a sposare la richiesta del pm titolare dell’attività e le risultanze dell’attività investigativa diretta dalla procura di Foggia condotta dai carabinieri di Celenza Valfortore.

Da qui l'ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita il 20 ottobre scorso in carcere dove l'uomo si trovava già da qualche giorno, dovendo scontare pena detentiva per altra causa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia il sindaco e lo colpisce con una sedia negli uffici comunali: arrestato, pretendeva il posto di lavoro

FoggiaToday è in caricamento