menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Attimi di tensione in Questura: foggiano salta la fila, rifila schiaffi e calci ad un agente e gli mette le mani al collo

Caos ieri mattina, all'ingresso degli uffici di via Gramsci dove un uomo pretendeva di entrare senza farsi identificare e saltando la fila dei presenti. Preso dall'ira ha aggredito l'operatore rimediando un arresto immediato

Non curandosi delle persone in fila, pretendeva di entrare in questura senza farsi identificare al corpo di guardia. Così, un foggiano di 54 anni, ha creato disordine negli uffici di via Gramsci, rimediando un arresto per i reati di resistenza, violenza, minacce e lesioni a Pubblico Ufficiale.

E' accaduto ieri mattina: l'agente in servizio al corpo di guardia ha richiamato l'uomo, che pretendeva di saltare la fila e passare senza farsi identificare; nonostante il tentativo dell'operatore, che invitava il 54enne alla calma, lo stesso tirava con forza la porta d’ingresso nel tentativo di aprirla e non appena è uscita una persona, ne ha approfittato per varcare l’ingresso. Non pago, ha offeso e minacciato il dipendente, mettendogli le mani al collo e scagliandosi con calci e schiaffi. Immediatamente sono intervenuti altri poliziotti che hanno bloccato l'uomo, ora presso la propria abitazione agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento