menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Si chiude per ore in bagno, parroco chiama la polizia: agenti aggrediti con calci e pugni

E' accaduto a Borgo Mezzanone, dove l'intervento degli agenti della Sezione Volanti è stato richiesto da parroco e fedeli della chiesa cittadina. L'uomo, un 21enne nigeriano, è stato arrestato per violenza a pubblico ufficiale

Si chiude nel bagno della parrocchia e non da più segni di vita. Parroco e parrocchiani preoccupati allertano la polizia, ma lui aggredisce gli agenti intervenuti.

E’ quanto accaduto nella giornata di ieri, a Borgo Mezzanone, dove l’intervento degli agenti della Sezione Volanti di Foggia è stato richiesto da parroco e fedeli della chiesa cittadina, preoccupati per la lunga permanenza di un uomo, nel bagno della parrocchia. 

Giunti sul posto, gli agenti hanno aperto la porta con forza, trovato l’uomo - Roland Godspovver, nigeriano di 21 anni – sdraiato sul pavimento, impegnato ad ascoltare musica tramite il telefono cellulare. Il giovane ha poi aggredito i poliziotti, scagliandosi contro gli stessi con calci e pugni.  Per il fatto, è stato arrestato per violenza, resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento