Cerignolano aggredito alla festa patronale di Canosa: polizia sulle tracce dei 'bulli', fermato un 19enne

Le ipotesi di reato per le quali si procederà sono tentata rapina impropria e lesioni aggravate. La violenta aggressione è avvenuta nell'area Luna Park della festa patronale, cui Giuseppe e suo fratello stavano partecipando

Visite in ospedale per la vittima di aggressione

Individuato e arrestato uno dei presunti componenti del 'branco' che lo scorso 2 agosto, a Canosa di Puglia, ha aggredito un ragazzo di Cerignola, Giuseppe, intervenuto contro la gang in difesa del fratello, cui il gruppo voleva rubare il telefono cellulare.

La violenta aggressione è avvenuta nell'area Luna Park allestita in occasione della festa patronale cittadina, cui Giuseppe e suo fratello (entrambi sordo-muti) stavano partecipando. Per il fatto, alcuni giorni fa, è stato fermato dalla polizia un 19enne di Canosa; gli agenti sono sulle tracce di almeno un altro paio di presunti membri della banda. Le ipotesi di reato per le quali si procederà sono tentata rapina impropria e lesioni aggravate.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla Statale 16: violento impatto tra un'auto e un tir, c'è una vittima

  • Musica d'estate in Capitanata: tutti i concerti a Foggia e in provincia

  • Terribile incidente: morti imprenditore e il nipote 15enne, dimesso autista di Cerignola ma una ragazza è gravissima

  • Maxi rissa a Foggia, paura e sangue in via Bagnante: il bilancio è di sette arresti e due persone in ospedale

  • Neonato morto a Foggia, famiglia chiede 1,7 milioni ai Riuniti. Gli avvocati: "Cause non ascrivibili ai sanitari dell'ospedale"

  • Autobus si schianta contro un albero: amputata la gamba della 17enne ferita nel terribile incidente

Torna su
FoggiaToday è in caricamento