Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Agenti e dipendente comunale aggrediti: arrestato 35enne, violenza anche in piazza Aldo Moro

Il grave episodio negli uffici dell’Anagrafe. In piazza Aldo Moro un tenente della Municipale è stato aggredito da un ambulante. Prognosi da 10 a 12 giorni per i feriti. Parla l’assessore Claudio Amorese

Immagine d'archivio

Ieri mattina le aggressioni sono state due: mentre negli uffici dell’Anagrafe di Palazzo di Città un 35enne si scagliava brutalmente contro una dipendente comunale dalla quale pretendeva all’istante una carta d’identità, e poi contro due operatori della polizia locale intervenuti per calmare le acque, in piazza Aldo Moro, durante un controllo di polizia commerciale, un tenente della Municipale subiva un’aggressione, per fortuna meno violenta, da parte di un ambulante.

Nel primo caso l’aggressore è finito agli arresti domiciliari. L’impiegata ha rimediato una contusione al polso, medicata al Pronto Soccorso, è stata dichiarata guaribile in dieci giorni. E’ andata decisamente peggio al sovrintendente, medicato con alcuni punti di sutura all’altezza dell’occhio destro. Guarirà in 12 giorni. Dieci giorni di prognosi per la vigilessa per via di una forte contusione all’anulare sinistro.

Mentre Landella ha fatto sapere che il Comune di costituirà parte civile, anche Claudio Amorese, assessore alla Polizia Municipale ed Amministrativa e alla Sicurezza, ha espresso indignazione per i gravi episodi che si sono consumati ieri mattina: “Il rispetto delle leggi e delle regole minime di convivenza civile è un presupposto indispensabile per il funzionamento della società. Per fortuna, la maggioranza dei cittadini ha ben presente questo principio, ma quei pochi incivili che pensano di poter regolare ogni questione con il sopruso e la brutalità devono essere isolati e adeguatamente puniti secondo le norme. Faremo in modo che anche i personaggi violenti che stamattina hanno aggredito una funzionaria del Comune e due operatori di Polizia Municipale paghino, adottando le azioni legali del caso, con l’auspicio che questa gente capisca quale comportamento tengono i cittadini perbene. Nel frattempo, la mia solidarietà va alle tre vittime dell’aggressione e, soprattutto, il mio plauso va al loro senso del dovere: la disponibilità al rapporto umano con i cittadini, la volontà di intervenire per ripristinare la legalità e il senso del dovere si sono scontrati con la barbarie di personaggi intolleranti e immeritevoli di qualsiasi indulgenza”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agenti e dipendente comunale aggrediti: arrestato 35enne, violenza anche in piazza Aldo Moro

FoggiaToday è in caricamento