San Severo: acquista auto con assegno falso e chiede il riscatto, arrestato

Ha emesso un assegno circolare falso di 16mila euro per l'acquisto di un'Audi, poi ne ha chiesti 5mila per la restituzione. Ha minacciato di dare fuoco all'auto. Vittima un ragazzo di Molfetta

Pattuglia dei Carabinieri

Un 26enne è stato arrestato dai carabinieri di San Severo per i reati di truffa aggravata e tentata estorsione.

Già noto alle forze dell’ordine, P.M., classe 1985, ha truffato un ragazzo di Molfetta acquistando con un assegno circolare falso di 16mila euro un’Audi A3 messa in vendita su internet.

Il venditore, accortosi della truffa, è stato ricattato e minacciato, per aver bloccato la pratica del passaggio di proprietà dell’auto richiedendo al truffatore la restituzione dell’auto o il pagamento reale.

Il pregiudicato ha accettato di restituire l’auto ma dietro il pagamento di 5mila euro, minacciando l’incendio del veicolo.  Dopo accurate indagini, i militari del 112 di San Severo hanno eseguito la misura cautelare emessa dall’Autorità Giudiziaria di Trani.

Potrebbe interessarti

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento