17 anni fa sfregiò un suo debitore con l’acido: 76enne arrestato ad Accadia

L'episodio risale al 20 agosto di quell'anno. Disposta l'esecuzione della pena residua di 3 anni e 6 mesi

L'uomo arrestato

Era il 20 agosto del 1996 quando una lite violenta scoppiata tra due persone all’interno di una fiat Tempra  in via Vico I Tammaro sconvolse la comunità di Accadia. Il più anziano, all’epoca dei fatti 59enne, pretendeva che l’allora 39enne - che si era presentato all’appuntamento accompagnato dal padre - gli restituisse i soldi prestati, con gli interessi.  Nelle fasi concitate della discussione, durante la quale la vittima affermò di aver già pagato i suoi debiti, Antonio Schiavone, oggi 76enne, estrasse una bottiglia contenente materiale corrosivo gettandogliela in faccia. Non pago del gesto inconsulto, con un martello sfondò il parabrezza dell’auto e fuggì a piedi.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri del posto accertarono i fatti ed identificarono l’autore, che nel frattempo si era reso irreperibile rifugiandosi a Vieste. Sentirono i testimoni oculari, tra i quali l’attuale primo cittadino e il medico curante che aveva prestato i primi soccorsi. Dopo una lunga trafila giudiziaria culminata con una condanna in primo grado e in appello, resa più complessa dal fatto che Schiavone sostenne che la vittima si fosse procurato le ferite nel tentativo di colpirlo con l’acido, pochi giorni fa la Suprema Corte di Cassazione ha emesso il verdetto e disposto l’esecuzione della pena residua di tre anni e sei mesi da scontare in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 12 nuovi positivi nel Foggiano e tre focolai (circoscritti). In Puglia 20 contagiati e nessun morto

  • "Ho ancora i brividi". Terrore sulla superstrada del Gargano, auto semina il panico e si schianta: "Salvi per miracolo"

  • Coronavirus, sette casi in Puglia: quattro nuovi contagiati nel Foggiano

  • Terribile incidente stradale a Cerignola: 21enne muore sul colpo, 'miracolati' altri due giovani

  • Intenso nubifragio su Foggia: allagamenti e black out in città, chiuso il sottopasso di via Scillitani

  • Il mare agitato tiene 'in ostaggio' 7 persone (tra cui 3 bambini): militare di Amendola si tuffa in acqua e le salva: "Ho temuto anch'io"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento