menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Si apposta nel condominio, terrorizza l'ex e le danneggia la porta d'ingresso: le telecamere avevano ripreso tutto

Accade a Foggia, dove l'uomo è stato arrestato dalla polizia in aggravamento della precedente misura del divieto di avvicinamento alla vittima. Fine dell'incubo per una 55enne del posto

Perseguita la ex compagna e ne danneggia la porta dell'abitazione, ma ad incastrare il 60enne foggiano - otre alle denunce della vittima - sono le telecamere di videosorveglianza che lo riprendonno in azione.

Per questo motivo, gli agenti della squadra mobile di Foggia hanno eseguito a suo carico l’aggravamento della misura cautelare degli arresti domiciliari (in sostituzione del divieto di avvicinamento alla persona offesa, già emesso dal Tribunale di Foggia).

La vicenda scaturisce dalle denunce della vittima, di 55 anni: la prima, nel novembre scorso che ha portato all'emissione del divieto di avvicinamento alla donna; la seconda a gennanio di quest'anno, per la violazione delle prescrizioni e per un danneggiamento subito.

In particolare, la donna ha denunciato che l’indagato si era recato presso la sua abitazione e, mentre la stessa entrava all’interno dello stabile, l'aveva afferrata per il giubbotto e ne aveva danneggiato la porta di ingresso. La donna ha inoltre consegnato alla polizia il filmato delle telecamere di videosorveglianza che riprendevano l'uomo in azione.

Dalle indagini è emerso che l'uomo era totalmente incurante delle prescrizioni connesse alla misura a cui era sottoposto, difatti si avvicinava più volte  alla vittima presentandosi nei luoghi da lei frequentati, perpetrando ulteriori gravi condotte persecutorie, effettuando anche continue telefonate all’utenza telefonica, oltre al danneggiamento della porta d’ingresso dell’abitazione. Ora è ai domiciliari, risponderà dei reati di stalking e danneggiamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento