Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Manfredonia

Estrae pistola e spara un colpo, diverbio rischia di trasformarsi in tragedia: arrestato

Il 50enne di Manfredonia – residente in località Macchia a Monte Sant’Angelo – è stato arrestato dagli agenti del commissariato di polizia sipontino

Detenzione di arma clandestina, ricettazione e minaccia aggravata: questi i reati contestati a un 50enne di Manfredonia arrestato ieri sera dagli agenti del commissariato sipontino dopo la denuncia fatta dalla vittima ai poliziotti, ai quali ha riferito di essere stato minacciato di morte da G.M. a seguito di un diverbio scoppiato per futili motivi.

Stando al racconto del denunciante, il 50enne gli avrebbe mostrato una pistola esplodendo un colpo a scopo intimidatorio, proferito minacce di morte e promesso che sarebbe ritornato il giorno dopo per chiudere i conti.

Gli agenti del 113 hanno immediatamente avviato le indagini e si sono recati nell’abitazione dell’uomo, in località Macchia, dove hanno trovato una pistola calibro 22 carica e delle cartucce. Dichiarato in arresto veniva trasferito nel carcere di via delle Casermette a Foggia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estrae pistola e spara un colpo, diverbio rischia di trasformarsi in tragedia: arrestato

FoggiaToday è in caricamento