Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Vieste

Picchiato e rapinato mentre gioca alle slot machine: bottino 20 euro, arrestati gli autori

Pio Giorgio Mastromatteo, Mirko Romondia e Michele Troia sono accusati di aver aggredito un 40enne all’interno di una sala giochi di Vieste

I carabinieri di Vieste hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dall’ufficio del G.I.P. presso il Tribunale di Foggia su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti dei viestani Pio Giorgio Mastromatteo, Mirko Romondia e Michele Troia, gravemente indiziati del reato di rapina aggravata in concorso.

I fatti risalgono allo scorso 14 marzo quando i tre - rispettivamente di 20, 22 e 19 anni - intorno alle ore 22, aggredirono con calci e pugni un quarantenne che stava giocando ad una slot machine in una sala giochi del centro cittadino di Vieste. I giovani, dopo aver sottratto la vincita di circa 20 euro al malcapitato, scappavano a piedi, facendo perdere le loro tracce e provocando al malcapitato un trauma contusivo allo zigomo destro e al naso.

FOTO | Vieste, rapinano cliente in una sala giochi: arrestati

Le indagini condotte dai militari della città del faro hanno permesso di far luce sulla vicenda e di risalire ai tre malfattori, soprattutto grazie alla visione delle immagini delle telecamere a circuito chiuso della sala giochi.

Romondia e Troia, dopo le formalità di rito, sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari mentre Mastromatteo, che all’epoca dei fatti si trovava ristretto agli arresti domiciliari per altra causa, è stato associato alla casa circondariale di Foggia, accusato anche del reato di evasione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiato e rapinato mentre gioca alle slot machine: bottino 20 euro, arrestati gli autori

FoggiaToday è in caricamento