Cronaca

Riciclaggio di autovetture: tre arresti a Trinitapoli

Dopo una serie di controlli lungo la via del tratturello, i Carabinieri hanno fatto irruzione trovando tre uomini intenti a caricare su un furgone, i pezzi di un’auto cannibalizzata, rubata lo scorso agosto a Triggiano

E’ di riciclaggio di autovetture e resistenza a pubblico ufficiale, l’accusa per tre uomini arrestati dai Carabinieri della Stazione di Trinitapoli. Si tratta di N.F. classe 1968 di Cerignola, e di M.F. classe 1977, e G.C. classe 1982, entrambi di nazionalità rumena.

L’intervento delle forze dell’ordine è stato effettuato in seguito a una serie di servizi di osservazione posti in essere nei giorni scorsi, in prossimità di alcuni garage ubicati lungo la via del tratturello di Trinitapoli.

Dopo aver notato dei movimenti sospetti, oltre a un costante andirivieni di persone, i militari hanno atteso il momento opportuno per intervenire. All’interno dei garage i tre uomini venivano sorpresi intenti a caricare pezzi di auto cannibalizzate su due mezzi. Alla vista dei Carabinieri, gli uomini tentavano la fuga ma venivano prontamente raggiunti e arrestati, nonostante i tentativi di opporre resistenza anche dopo essere stati bloccati.

Dal controllo successivo, i militari rinvenivano la scocca di una Ford Fiesta rubata il mese scorso a Triggiano, insieme ai vari pezzi smontati, un dispositivo Jammer a sei antennine utilizzato per disattivare i segnali degli antifurti satellitari, attrezzi da scasso, numerosi pezzi di carrozzerie di varie marche e modelli, una busta in plastica contenente air-bag, tre motori e varie targhe anteriori e posteriori, risultate abbinate ad autovetture compendio di furto. Le indagini sono volte a risalire alla provenienza dei vari oggetti posti sotto sequestro. Intanto i tre fermati sono stati associati al carcere di Foggia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riciclaggio di autovetture: tre arresti a Trinitapoli

FoggiaToday è in caricamento