Cronaca Cerignola / Via Trinitapoli

Cedono cocaina a due giovani, ma arrivano i carabinieri: ai domiciliari due 45enni

I due - Vito Colella e Pietro Romano, entrambi di 45 anni ed entrambi pregiudicati - sono stati sorpresi dai carabinieri in via Trinitapoli, a Cerignola, subito dopo aver ceduto lo stupefacente a due giovani del posto

Erano giorni che i carabinieri della stazione di Cerignola gli stavano dietro, con servizi di appostamento e di pedinamento che alla fine hanno portato i loro frutti. L’operazione, infatti, si è conclusa con l’arresto di due spacciatori: si tratta di Vito Colella e Pietro Romano, entrambi di 45 anni ed entrambi pregiudicati cerignolani.

I due, che si aggiravano con fare circospetto per le vie di Cerignola, ad un certo punto avevano raggiunto via Trinitapoli, rimanendo in attesa in luogo appartato, come se avessero un appuntamento con qualcuno. Poi, così come ipotizzato, sono stati raggiunti da due ragazzi, ai quali hanno ceduto qualcosa.

In quel momento i carabinieri sono intervenuti, bloccando le quattro persone, e constatando che ad essere passata di mano in mano era della sostanza stupefacente: due dosi di cocaina. Effettuata una perquisizione personale, è stato rinvenuto, indosso a Romano e Colella, cocaina per circa 4 grammi, oltre che una somma contante di 100 euro della quale i due, entrambi nullafacenti, non hanno saputo fornire alcuna giustificazione.

I due, su disposizione del P.M. di turno, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, mentre i due assuntori, provenienti da Barletta, sono stati segnalati quali assuntori di sostanze stupefacenti alla Prefettura. Un particolare che, come sottolineano i militari dimostra come "Cerignola, ancora una volta, si conferma meta preferita di assuntori di stupefacenti proveniente anche da altri paesi"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cedono cocaina a due giovani, ma arrivano i carabinieri: ai domiciliari due 45enni

FoggiaToday è in caricamento