'Decima Azione', il presidente commissione Antimafia sta con Foggia: "Grato ai cittadini che non abbassano la testa"

Sugli arresti avvenuti all'alba di oggi il commento del presidente Nicola Morra: "Le azioni repressive come quella odierna testimoniano la presenza dello Stato, ma da domani la vera sfida sarà  continuare ad esserci"

 "Negli ultimi anni la provincia di Foggia è stata vittima di un'impressionante serie di atti mafiosi. Ora invertiamo la tendenza, colpendo alcuni dei sodalizi piu' strutturati. La  mia piu' profonda gratitudine va alla Magistratura, alle donne e agli uomini delle Forze dell'Ordine che hanno condotto l'operazione e che lavorano costantemente ogni giorno per la legalità e per la giustizia. Va anche espressa gratitudine a tutti i cittadini del territorio di Foggia che non abbassano la testa e contrastano una delle mafie più sanguinarie, per come gli ultimi report sul fenomeno mafioso asseriscono. Le azioni repressive come quella odierna testimoniano la presenza dello Stato, ma da domani la vera sfida sarà  continuare ad esserci, quando i riflettori si spengono, in chiave preventiva, attraverso la promozione della cultura della legalita'". Lo afferma Nicola Morra, presidente della commissione parlamentare Antimafia, commentando l'operazione odierna che nel foggiano ha portato a trenta arresti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento