Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Viale Candelaro

Blitz al Rione Candelaro, nascondevano 62 bombe carta in un box: arrestati

La polizia ha rinvenuto 62 bombe carta non omologate, per complessivi 20 kg di materiale esplosivo e circa 90 grammi di hashish. Sul materiale sequestrato verranno effettuati esami per valutarne il potenziale ed il possibile utilizzo

Oltre 60 bombe carta nascoste all’interno di un box al Rione Candelaro. E’ quanto scoperto dagli agenti della squadra mobile e dai colleghi della divisione Pasi della questura di Foggia e dal Reparto prevenzione crimine, in un locale a livello strada alla periferia della città.

Il fatto è successo nel pomeriggio di ieri, quando due soggetti, entrambi foggiani, sono stati fermati nell’ambito dei consueti servizi di controllo del territorio. Gli operatori hanno deciso di perquisire un garage in uso ai due soggetti, all’interno del quale, la polizia ha rinvenuto 62 bombe carta non omologate, per complessivi 20 kg di materiale esplosivo e circa 90 grammi di hashish, con annesso bilancino di precisione. Sul posto è stato necessario l’intervento degli artificieri, per terminare le operazioni di sequestro del materiale esplosivo in tutta sicurezza.

Sul possesso degli ordigni, nessuno dei due soggetti ha voluto o saputo fornire spiegazioni. Gli agenti della squadra mobile di Foggia hanno quindi proceduto all’arresto dei due: si tratta di Angelo Di Tonno, 46enne foggiano, pregiudicato, steward allo stadio “Zaccheria”, e Carmine Di Maria, di 30 anni; entrambi foggiani, risponderanno dei reati di detenzione di stupefacente e di materiale esplosivo. Su tutto il materiale sequestrato verranno effettuati esami tecnici per valutarne il potenziale ed il possibile utilizzo. Gli arrestati sono stati accompagnati a casa, presso i rispettivi domicili, a disposizione dell’autorità giudiziaria competente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz al Rione Candelaro, nascondevano 62 bombe carta in un box: arrestati

FoggiaToday è in caricamento