Il cane 'One' fa centro e scova droga ed esplosivi: sequestrati 2 kg di droga e 5 "micidiali" bombe carta

E’ il bilancio dell'operazione messa a segno dai carabinieri e cacciatori, con il cane antidroga One, lo scorso venerdì, quando sono state effettuate una serie di perquisizioni ad Apricena, nel ‘ferro di cavallo’ di via Pio La Torre

Il materiale sequestrato

Il cane ‘One’ fiuta il marcio e porta i ‘Cacciatori di Puglia’ al sequestro di oltre 2 kg droga, 5 bombe carta (e altro materiale esplosivo) e munizionamento vario.

E’, in breve, il bilancio (positivo) della vasta operazione messa a segno dai carabinieri della Compagnia San Severo lo scorso venerdì, quando sono state effettuate una serie di perquisizioni domiciliari ad Apricena, nel cosiddetto ‘ferro di cavallo’ di via Pio La Torre.

A bussare alla porta di alcuni appartamenti c’erano anche un’unità cinofila anti-droga del nucleo cinofili di Modugno ed i Cacciatori di Puglia, specializzati in questo di tipo di operazioni. E proprio grazie al fiuto del cane One ed alla particolare abilità e tenacia dei Cacciatori sono stati rinvenuti e sequestrati in totale circa due chili di stupefacenti vari, oltre ad alcuni ordigni artigianali e munizioni.

Un 30enne è stato denunciato alla procura di Foggia per aver detenuto ai fini di spaccio 20 grammi circa di sostanze stupefacenti. Nella sua abitazione, i Cacciatori hanno trovato, nascosto in una intercapedine del muro del bagno, dove One aveva segnalato la presenza della droga, un involucro contenente 13 grammi circa di cocaina e varie dosi di hashish. A completare il quadro è stato il rinvenimento di un bilancino di precisione e di una dose di marijuana nella pronta disponibilità dell'uomo, elementi tali da ritenere la destinazione dello stupefacente per la vendita al dettaglio.

Caso ben diverso per un altro soggetto, 20enne, che invece è stato arrestato per detenzione illegale di materiale esplosivo. Nell’armadio della camera da letto, infatti, aveva ben occultato una busta al cui interno c’erano cinque bombe carta, ordigni prodotti artigianalmente dal peso complessivo di 700 grammi circa, ma dalla micidiale potenza esplosiva. Oltre a ciò, sono stati scoperti ulteriori 9 grammi di marijuana e materiale vario per il confezionamento delle singole dosi. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Foggia, ed al termine dell’udienza di convalida il giudice ne ha disposto la custodia cautelare in carcere.

L'operazione messa in atto dai carabinieri è proseguita poi con un approfondito controllo dei locali seminterrati della palazzina, dove il contributo del cane One è risultato veramente fondamentale. Il fiuto infallibile dell’animale, appositamente addestrato per questo tipo di ricerche, ha permesso di scoprire varie buste di marijuana e 3 panetti di hashish, per un totale di oltre due chili di stupefacenti¸ ben nascosti in più anfratti dell’area comune sottostante l’edificio.

Cacciatori e ‘territoriali’ hanno poi completato il lavoro manualmente, ed a seguito di un’attenta ispezione dei luoghi sono state trovate anche 10 cartucce calibro 9 ‘corto’ ed una pistola scacciacani. Avviate quindi le indagini per risalire ai reali detentori di quanto ritrovato, mentre le sostanze stupefacenti saranno portate al laboratorio dell’Arma  per le analisi quali-quantitative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

Torna su
FoggiaToday è in caricamento