rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022

Operazione anticrimine, 100 uomini in campo e 14 arresti in Capitanata: furti, droga, rapine e auto cannibalizzate

In campo, circa 100 operatori delle forze dell’ordine appartenenti a polizia, carabinieri e guardia di finanza, coadiuvati dai reparti speciali. Eseguite perquisizioni, ispezioni, rastrellamenti, posti di blocco e controlli ad esercizi commerciali

San Valentino ad ‘Alto impatto’ nel Foggiano, dove 14 persone sono state arrestate nell’ambito dell’ultima operazione anticrimine interforze nella provincia di Foggia. In campo, circa 100 operatori delle forze dell’ordine appartenenti a polizia, carabinieri e guardia di finanza, coadiuvati dai reparti speciali (Reparto prevenzione crimine, le squadre di intervento operativo, carabinieri cacciatori, nuclei cinofili per la ricerca di armi e stupefacenti nonché assetti specializzati per le indagini scientifiche).

Eseguite perquisizioni, ispezioni, rastrellamenti, posti di blocco e controlli ad esercizi commerciali. Nel dettaglio, 14 persone sono state arrestate per vari reati, diversi i sequestri di stupefacente e merce contraffatta operati.  Ancora una volta, a sostenere l’azione delle forze dell’ordine sul terreno la componente aerea ad ala rotante. Gli elicotteri hanno seguito dall’alto le operazioni più importanti e controllato le aree più insidiose contribuendo in maniera significativa a rafforzare la sicurezza del territorio.

Nel centro abitato di Foggia, gli agenti delle Volanti hanno arrestato un 35enne del capoluogo per evasione dalla misura coercitiva degli arresti domiciliari. I carabinieri, invece, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 34enne del posto ritenuto responsabile di rapina ai danni di un bar della città, consumata lo scorso 16 dicembre 2021. Le indagini, condotte dai militari e coordinate dalla Procura, hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti del giovane per i quali l’ufficio Gip del Tribunale di Foggia ha emesso il provvedimento cautelare. Infine, sempre i carabinieri hanno arrestato un 20enne ed un 62enne del posto per evasione: i due, assenti durante il controllo, sono stati ritracciati rispettivamente sulla pubblica via e all’interno di una sala scommesse.

Sul Gargano, più precisamente a Vieste, i carabinieri hanno eseguito una ordinanza di espiazione di pena residua di otto mesi in regime di detenzione domiciliare per furto aggravato nei confronti di una 50enne del posto. A San Nicandro Garganico, invece, la guardia di finanza ha sottoposto a sequestro, nei confronti di ignoti, 5 panetti di hashish per un peso complessivo di 272 grammi. Lo stupefacente era stato occultato in un’area non edificata nel centro cittadino. Nello stesso centro, infine, i carabinieri hanno deferito in stato di libertà cinque soggetti per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, segnalandone altri 4 alla locale prefettura quali assuntori. Sequestrati complessivamente circa 80 grammi di hashish, 70 di marijuana ed euro 2200, verosimile provento attività di spaccio. A Vico del Gargano, i carabinieri hanno arrestato un 22enne del posto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane, a seguito di perquisizione veicolare e domiciliare, è stato trovato in possesso, complessivamente, di 1,3 kg circa di sostanza stupefacente tipo marijuana, di 10 grammi di sostanza stupefacente tipo cocaina nonché strumenti e materiali per il confezionamento delle dosi. A Zapponeta, invece, i carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di espiazione di pena residua di 4 anni e 2 mesi di detenzione in carcere per furto aggravato nei confronti di un 47enne del posto. Il provvedimento è stato emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Trento.

A San Severo, invece, la guardia di finanza ha eseguito un sequestro 270 articoli elettrici privi delle indicazioni previste dalla normativa comunitaria per questo non sicuri per l’utenza. Il commerciante è stato segnalato alla camera di commercio di Foggia per la violazione del codice di consumo e delle disposizioni comunitarie che regolano il settore. Gli uomini delle fiamme gialle, inoltre, hanno effettuato dei controlli nei confronti del titolare di un esercizio commerciale a Lesina, terminato con il sequestro penale di 240 articoli di cosmesi per la cura della persona contraffatti e non conformi alla normativa comunitaria, per questo pericolosi per la salute dell’utenza. Per lui, quindi, è scattata la denuncia. Ad Apricena, infine, i carabinieri hanno eseguito un ordine di carcerazione per l’espiazione di pena residua di 4 anni e 6 mesi di detenzione in carcere per bancarotta fraudolenta nei confronti di un 69enne del posto.  Il provvedimento è stato emesso dall’ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Milano.

I controlli hanno interessato anche l’agro ofantino e il territorio dei Cinque Reali Siti: a Cerignola, i carabinieri hanno arrestato un 21enne del posto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato sorpreso a disfarsi, bruciandoli all’interno di una stufa a legna, di alcuni involucri contenenti verosimilmente sostanza stupefacente. L’immediato intervento dei militari ha permesso di recuperare, tra i residui combusti, grammi 100 circa di sostanza stupefacente tipo hashish. Nel corso della perquisizione sono stati rivenuti e sequestrati un bilancino, materiale per il confezionamento delle dosi nonché euro 300 circa, non si esclude provento dell’attività di spaccio. Sempre a  Cerignola, i carabinieri hanno arrestato per evasione un 26enne del posto. Il giovane, risultato assente durante il controllo ai domiciliari dove era ristretto, veniva sorpreso dai militari mentre stava rincasando. A Orta Nova, al termine di un’attività di polizia giudiziaria finalizzata al contrasto del fenomeno del riciclaggio di autovetture di provenienza furtiva, gli agenti della squadra mobile di Foggia e del commissariato della di Cerignola hanno arrestato in flagranza di reato quattro soggetti del posto, di 34, 36, 25 anni e 23 anni, per i reati di ricettazione, riciclaggio e resistenza a pubblico ufficiale. Gli arrestati sono stati sopresi a cannibalizzare due autovetture rubate il giorno stesso nella città di Trani.

Video popolari

Operazione anticrimine, 100 uomini in campo e 14 arresti in Capitanata: furti, droga, rapine e auto cannibalizzate

FoggiaToday è in caricamento