Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Manfredonia

Pregiudicato foggiano ucciso a Sant’Andrea di Torrile: fermati i presunti killer

Gli assassini di Antonio Leporace, 45enne originario di Manfredonia, sarebbero due calabresi originari di Cutro ma residenti nel Milanese

Sono stati fermati i due presunti killer di Antonio Leporace, il 45enne originario di Manfredonia massacrato e ucciso la sera del 31 ottobre a Sant’Andrea di Torrile, al fianco del torrente Parma. Si tratta di due calabresi legati al mondo dello spaccio di droga, lo stesso da cui proveniva la vittima. I due fermati sono originari della provincia di Cutro, ma, come Leporace, residenti nel Milanese. Entrambi sarebbero stati incastrati dalle tracce di sangue trovate sui vestiti della vittima

Come riportato sulle pagine online di ParmaToday.it, secondo i riscontri dei carabinieri coordinati dal pm Lucia Russo, Leporace conosceva bene i suoi killer e l'omicidio sarebbe maturato proprio nel mondo della droga. L’omicidio sarebbe, di fatto, un brutale regolamento di conti per un affare andato male.

Ancora sconosciuto però il motivo che ha portato la vittima ed i suoi killer nel Parmense. Leporace, secondo i riscontri dei Ris di Parma, è stato ucciso nel luogo dove è stato poi ritrovato il suo corpo, prima colpito violentemente alla testa con un bastone o con un cric e poi investito da un'auto, probabilmente la stessa con cui si era recato sul posto”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pregiudicato foggiano ucciso a Sant’Andrea di Torrile: fermati i presunti killer

FoggiaToday è in caricamento