700 kg di rame stivati in un furgone: sanseveresi fermati per ricettazione

Operazione dei carabinieri del posto. I militari hanno accertato che le 14 matasse sequestrate risultavano asportate da un condotto ferroviario non molto distante

Oltre 700 kg di cavi in rame stivati nel furgone. Un “tesoretto” di oro rosso recuperato dai carabinieri di Apricena che, per il fatto, hanno proceduto al fermo per ricettazione di due sanseveresi, Giovanni Padulo di 55 anni e Giuseppe Bontempo di 36.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari, durante un servizio di pattuglia in località San Trifone, in agro di Apricena, hanno notato un furgone e due persone intente a discutere, nei pressi di uno stabile dismesso delle Ferrovie dello Stato. Alla vista dei carabinieri i due soggetti hanno tentato di allontanarsi, ma sono stati subito raggiunti e fermati dagli uomini dell’Arma che hanno ispezionato il cassone del veicolo, al cui interno erano collocate circa 14 matasse di cavi in rame risultate asportate da un condotto ferroviario non molto distante. La refurtiva, per un peso complessivo di 700 kg è stata restituita alla Rete Ferroviaria Italiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

  • Il Coronavirus non si ferma ma galoppa: 41 nuovi contagi nel Foggiano e 13 morti in Puglia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento