Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Maxi piantagione di marijuana e quattro arresti a San Severo: trovati 500 kg di droga già essicata e 7mila piante

In quattro, arrestati, sono stati sorpresi dagli agenti mentre erano impegnati nelle operazioni di cimatura e nella raccolta

 

Erano impegnati nelle operazioni di cimatura delle piante di marijuana quando è arrivata la polizia e in quattro sono stati arrestati nelle campagne di San Severo per detenzione, coltivazione e produzione di sostanza stupefacente.

Il 27 luglio, gli agenti del commissariato e del reparto Prevenzione Crimine,durante un servizio di controllo del territorio, in una contrada ai confini con San Marco in Lamis, hanno scoperto una vasta piantagione di marijuana con oltre 7000 piante e relativo sistema di irrigazione.

Le quattro persone sono state sorprese mentre erano intente a raccogliere le piante e nella trasformazione in prodotto finito, pronto per essere confezionato.

A seguito di perquisizione nell'area dove sorgono alcuni casolari, gli agenti hanno rinvenuto anche materiale per il confezionamento e l’imballaggio. Assieme alle 7mila piante estirpate, sono stati sequestrati 570 chili di droga essiccata che avrebbe fruttato al dettaglio oltre 600mila euro.

Il commento del sindaco Francesco Miglio

“A nome mio personale, dell’Amministrazione Comunale e del Comune di San Severo esprimo i sensi di più sentito rallegramento al Vice Questore Aggiunto e Dirigente del Commissariato Claudio Spadaro ed al Vice Questore Aggiunto e Comandante RPC Daniela Di Fonzo, oltre che naturalmente a tutti gli agenti per aver individuato e sequestrato una piantagione di notevole dimensione. E’ una operazione importante, che conferma l’azione incisiva delle Forze dell’Ordine che presidiano quotidianamente ed incessantemente il territorio non senza sacrifici, al fine di assicurare ordine e sicurezza alla popolazione. E’ un plauso incondizionato alle nostre forze di polizia, in aggiunta ai sensi di ringraziamento più sentito”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento