Cronaca San Severo

Brumotti aggredito nella 'terra di nessuno': due soggetti arrestati. Miglio sconcertato: "L'ho invitato a tornare. San Severo non è quella"

Le dure note dei sindacati di polizia Siulp e Fsp Polizia, che evidenziano la necessità di interventi rapidi, e definitivi sulla città dell'Alto Tavoliere, in materia di adeguamento degli organici, dei mezzi e delle strutture logistiche

“Sono già due gli arresti effettuati a seguito della grave aggressione avvenuta ieri ai danni di Vittorio Brumotti, della troupe di ‘Striscia la notizia’ e di alcuni agenti intervenuti per fermare l’aggressione ai loro danni. Una terza persona, l’autore materiale del ferimento del noto volto di Striscia, ha ormai i minuti contati”. 

Così Valter Mazzetti, segretario generale Fsp Polizia, dopo l’aggressione avvenuta ieri pomeriggio al quartiere ‘San Bernardino’ a San Severo. Il biker del tg satirico guarirà in 30 giorni (il video).

“Vogliamo fare i nostri complimenti ai poliziotti impegnati in quel luogo complicato e difficile, per la loro attività pronta e instancabile. Ma questo ennesimo grave episodio di cronaca è solo l’ultima triste conferma che in questo paese esistono porzioni di territorio in cui non c’è la minima percezione dello Stato e delle sue regole. Zone ‘terra di nessuno’ in cui vige la legge della prepotenza, la sottocultura della tracotanza, il menefreghismo più totale per l’ordinamento e le convenzioni sociali dettato dalla certezza dell’impunità che alimenta l’arroganza di ogni tipo di delinquenti”.

“Aggredire persone che lavorano e, non contenti, anche gli agenti intervenuti, ci pare sia la conferma più chiara di questo stato di cose, non adeguatamente fronteggiabile dagli sforzi meritori delle forze dell’ordine e della magistratura, limitati dall’insufficienza assoluta di uomini, mezzi e leggi adeguate”, conclude.

Sul posto è intervenuto anche Michele Carota, segretario generale Siulp: “Abbiamo un collega con una frattura intercostale con una prognosi di 20 giorni ed un altro ferito”, spiega. “Vogliamo ricordare a noi stessi, come per le lesioni sofferte gli stessi colleghi risultano privi di qualsivoglia copertura sanitaria riabilitativa. Un vuoto al quale si aggiungerà la perdita retributiva determinata dalla mancata corresponsione degli emolumenti accessori per tutto il periodo di malattia”.

“Al di là degli aspetti e delle rivendicazioni corporative, evidenziamo quanto la delicata situazione di San Severo necessiti oramai di un intervento rapido, mirato e definitivo che deve interessare l’adeguamento degli organici, dei mezzi e delle pertinenti strutture logistiche. Il Siulp si farà garante per qualsivoglia necessità dovesse derivare, a tutela di tutti i colleghi coinvolti che, anche in questa situazione, hanno svolto un encomiabile servizio a tutela dell’informazione e della collettività”.

Secco il commento del primo cittadino, Francesco Miglio (nel video): “Il deprecabile episodio non è assolutamente rappresentativo della comunità di cui sono primo cittadino. La violenza non può mai trovare giustificazione. Solidarietà ai poliziotti feriti e al giornalista aggredito. L’ho inviato a tornare: la mia comunità è ospitale, non è così”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brumotti aggredito nella 'terra di nessuno': due soggetti arrestati. Miglio sconcertato: "L'ho invitato a tornare. San Severo non è quella"

FoggiaToday è in caricamento