Spaccio al 'Terminal' del bus (anche a minorenni): smantellata la 'piazza' di San Marco in Lamis, droga interrata nei boschi

Operazione antidroga: i carabinieri hanno eseguito 13 misure cautelari nei confronti di altrettanti soggetti, che gestivano il business dello spaccio al dettaglio di hashish e marijuana nel comune garganico e non solo

La videoconferenza

L’area di spaccio era stata individuata nei pressi di una fermata dell’autobus. Nel via-vai di gente, tra cui molti giovani e giovanissimi, anche minorenni, si effettuavano le cessioni di droga: hashish e marijuana al dettaglio, con ritmi di vendita elevati.

Gli ‘affari’ andavano bene per il gruppo che gestiva la ‘piazza’ di San Marco in Lamis, sul Gargano. Talmente bene, da riuscire ad aprirsi in breve verso altri comuni, con acquirenti che giungevano da San Severo, San Nicandro Garganico, San Giovanni Rotondo e Vieste. In un caso, è stato sorpreso anche un ’cliente’ giunto da Campobasso per rifornirsi di droga.

E’ quanto scoperto dai carabinieri, con l’aiuto dei Cacciatori di Puglia ed il coordinamento della procura di Foggia. All’alba di oggi, i militari hanno eseguito 13 misure cautelari, emesse dal gip del tribunale di Foggia nei confronti di altrettanti soggetti, quasi tutti di San Marco in Lamis, dediti allo spaccio di droga e ritenuti responsabili, in concorso e a vario titolo, di detenzione e cessione di sostanze stupefacenti.

Le immagini video del blitz: "Ci vediamo dietro la sita"

Nel dettaglio, 5 persone sono destinatarie della misura cautelare in carcere, 4 sono ai domiciliari e altrettante sono destinatarie della misura di presentazione alla polizia giudiziaria. L’attività, denominata ‘Terminal’, ha preso il via da un episodio di spaccio dal quale - attraverso meticolose indagini - è stato possibile ricostruire l’intera organizzazione del gruppo criminale. Lo spaccio avveniva, come detto, nei pressi della fermata di un autobus.

Ma il ‘deposito’ della merce veniva creato di volta in volta in luoghi impervi della boscaglia garganica, dove - interrati o nascosti in muretti a secco - era stipato lo stupefacente che, nottetempo, veniva prelevato per soddisfare le richieste delle piazze. Nel corso dell’indagine - avviata ad ottobre del 2019 e terminata a febbraio di quest’anno - sono stati effettuati anche numerosi sequestri (17 in totale), a carico sia di assuntori che di pusher.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra questi, i più rilevanti riguardano due carichi di marijuana, rispettivamente da 2 e 8 kg. Le indagini sono state sostenute da attività tecniche di intercettazione, pedinamento, videoriprese anche in notturna, con foto-trappole e visori per stanare i responsabili di questo mercato, attivo H24. Tra i soggetti destinatari di misura, figurano anche personaggi già noti, per altri reati o per reati specifici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: rinvenuto cadavere di un uomo

  • Francesco è "grave ma stabile", altre ferite compatibili con un'arma da taglio: è caccia agli autori della violenta rapina

  • Salvini contestato a San Giovanni, replica ai fischi e al coro "scemo, scemo": "Mia figlia di 7 anni più evoluta di voi"

  • Ultima ora: violenta rapina in un bar di Foggia

  • È morto Rocco Augelli

  • Paura sulla Statale 16: auto con due bambini a bordo finisce fuori strada, l'incidente tra Foggia e San Severo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento