Riciclaggio e furti d'auto sul Gargano: due arresti in località 'Bosco Rosso'

Polizia e Forestali hanno eseguito una ordinanza di misura cautelare nei confronti di Pietro Longo di 51 anni e Giuseppe Luca Longo di 54 (entrambi ai domiciliari); obbligo di presentazione per altri due membri della stessa famiglia

Immagine di repertorio

Un’intera famiglia dedita al riciclaggio e ai furti di autovetture, nonché al danneggiamento e deturpamento delle bellezze naturali locali. Nel mese di maggio scattò la denuncia, ora il P.M. titolare del procedimento penale ha chiesto e ottenuto nei confronti degli indagati il provvedimento restrittivo eseguito all’alba di oggi. Gli agenti del commissariato di Manfredonia, con i forestali di San Marco in Lamis e Monte Sant’Angelo hanno eseguito una ordinanza di misura cautelare personale nei confronti di Pietro Longo di 51 anni, Giuseppe Luca Longo di 54 (entrambi ai domiciliari), mentre per altri due membri della stessa famiglia, di 20 e 23 anni è stato disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Gli indagati sono accusati di far parte, a vario titolo, di una banda dedita alla ricettazione, al furto aggravato di auto, mezzi agricoli parti di veicoli e danneggiamento nonché distruzione e deturpamento di bellezze naturali su legname abusivamente tagliato nella zona protetta del parco del Gargano. Le indagini hanno tratto origine da numerosi appostamenti effettuati in agro di San Marco in Lamis località 'Bosco Rosso', supportati anche da materiale fotografico e video.

Nella circostanza l’operazione consentì il rinvenimento e il sequestro di quattro autovetture, un trattore agricolo, un motocarro ape carico di legname tagliato abusivamente ed utilizzato per il trasporto di esso nei luoghi di ricettazione, avente telaio punzonato, centinaia di parti di autovetture di vario genere e marca, tra cui sportelli, cofani, portiere, cruscotti, marmitte, sedili, centraline ed altro), alcune motoseghe professionali prive di matricola e quindi rubate, asce, sei targhe di autoveicoli oggetti di furto, quasi 150 quintali di legname preparato per lo smistamento, frutto della corposa attività illegale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento