rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022

Operazione anticaporalato, reclutati nei ghetti e sfruttati dagli imprenditori agricoli nel Foggiano: scattano blitz e arresti

Decine e decine i lavoratori stranieri, di diverse etnie (in prevalenza africana ed indiana), quasi tutti reclutati dai “ghetti” venivano impiegati in diverse aziende agricole ubicate tra Foggia e San Giovanni Rotondo, sottoposti a condizioni “degradanti” e di sfruttamento, facendo in particolare leva sul relativo stato di bisogno, in dispregio delle più basilari norme in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, oltre che con l’applicazione di un salario variabile estremamente esiguo (mediamente venivano corrisposti dai 3,5 ai 6 euro l’ora) e comunque in violazione dei contratti nazionali o territoriali stipulati dalle organizzazioni sindacali, inoltre con ritmi di lavoro assolutamente estenuanti.

I dettagli della notizia

Sullo stesso argomento

Video popolari

Operazione anticaporalato, reclutati nei ghetti e sfruttati dagli imprenditori agricoli nel Foggiano: scattano blitz e arresti

FoggiaToday è in caricamento