Cronaca Cerignola / Via Iglesias

Litigano per una donna e si affrontano con mazze, coltelli e bombola del gas

E' accaduto in via Iglesias a Cerignola. Secondo quanto ricostruito, tutte le persone coinvolte stavano cenando insieme; poi la situazione, causa di un apprezzamento espresso sull'unica donna presente, è degenerata

Si sono affrontati in strada a colpi di bottiglie, bastoni e bombole del gas. Nel marasma generale è spuntato anche un coltello, e solo grazie al tempestivo intervento dei carabinieri la violenta rissa che ha animato a tarda sera via Iglesias, a Cerignola, non ha avuto esiti drammatici.

Per il fatto, i carabinieri del centro ofantino, allertati da una chiamata al 112, hanno fermato ed arrestato in flagranza di reato sette cittadini rumeni, tra i quali anche una donna incinta, ed un cittadino albanese che per futili motivi avevano da poco ingaggiato una violenta rissa armati di mazze e bottiglie.

Secondo quanto ricostruito, tutte le persone coinvolte stavano cenando nella stessa abitazione e, stando testimonianze raccolte, la situazione sarebbe improvvisamente degenerava a causa di qualche apprezzamento di troppo espresso sull’unica donna che partecipava alla cena. Si sono creati così due schieramenti contrapposti.

I partecipanti alla rissa, tra cui Fanica Corlan evaso dai domiciliari ed irreperibile dall’agosto 2013, hanno distrutto gli arredi dell’abitazione, lanciando addirittura dalla finestra una bombola di gas e causandosi reciprocamente ferite multiple da taglio con dei coltelli da cucina. Per sedare la rissa è stato necessario l’intervento di più pattuglie dei carabinieri.

Per il fatto, i militari hanno arrestato Daniel Corlan Fanica, di 30 anni, Perca Emil Florin, di 37, Raluca Anca Daraban e Nicolae Barbuti, entrambi 32enne, Sebastian Macoveci, di 21 anni, Lucian Slataru, Petre ed Emilian Kasli di 34 anni. Sono tutti associati al carcere di Foggia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litigano per una donna e si affrontano con mazze, coltelli e bombola del gas

FoggiaToday è in caricamento