Cronaca Cerignola

Cimiteri di auto nel Cerignolano: due arresti e un fermo per riciclaggio e ricettazione

Doppia operazione dei carabinieri che ha permesso di recuperare numerosi pezzi di ricambio per veicoli e decine di motori di varie marche, la cui provenienza è in corso di accertamento

Due arresti in flagranza per riciclaggio ed un fermo per indiziato di ricettazione. Tutto a Cerignola. E’ il bilancio di un doppio controllo dei carabinieri della compagnia ofantina, finalizzato al contrastare il fenomeno di furti e ricettazione di auto.

Nel primo caso Francesco Gadaleta, classe 1991 e Giuseppe Fuoglio, classe 1992, sono stati sorpresi dai militari, a conclusione di un servizio d’osservazione, controllo e pedinamento, nell’atto di smontare una Kia Sportage provento di furto; nel medesimo contesto, nello stesso luogo e nella disponibilità dei medesimi, sono stati rinvenuti numerosi pezzi di ricambio per veicoli e 17 motori di varie marche, la cui provenienza è in corso di accertamento.

Nel secondo caso, invece, i militari sono intervenuti presso un autoparco ubicato sulla Provinciale 22 dove, all’interno di un box nella disponibilità di Nicola Sellitri, di 40 anni, sono stati trovati due motori appartenenti ad una VW Tiguan e ad un’Audi Q3, entrambe provento di furto nella zona del barese. Ulteriori ricerche hanno poi permesso di ritrovare ulteriori 16 motori, 39 centraline e altri svariati pezzi di ricambio la cui provenienza delittuosa è in corso d’accertamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimiteri di auto nel Cerignolano: due arresti e un fermo per riciclaggio e ricettazione

FoggiaToday è in caricamento