Rapinavano pendolari sui treni del Gargano: arrestati ex pugile e il suo complice

Nel mirino dei due uomini arrestati - entrambi della provincia, con precedenti specifici e destinatari di una misura cautelare in carcere - giovani e giovanissimi, in viaggio da soli sui vagoni della tratta San Severo - Peschici

La conferenza stampa

Furti e rapine in serie, sui treni regionali. Almeno tre episodi accertati dalla Polizia Ferroviaria di Foggia, sulla tratta San Severo - Peschici. Nel mirino dei due uomini - entrambi della provincia, entrambi con precedenti specifici e destinatari di una misura cautelare in carcere - giovani e giovanissimi, in viaggio da soli sui vagoni. 

L’operazione è scaturita a seguito di alcune denunce per furti e rapine consumate a bordo dei mezzi di Ferrovie del Gargano (anche a danno di minori) sporte presso gli uffici della Polfer di Foggia. E' da queste segnalazioni che sono partite le indagini che hanno permesso di individuare subito D.F.A., di 38 anni, ex pugile; il suo complice, inverce, S.A. di un anno più grande, è stato rintracciato in una abitazione di Reggio Calabria dove si era rifugiato e dove è individuato grazie alla collaborazione della polizia ferroviaria calabrese.

Nel complesso, sono tre gli episodi accertati dagli inquirenti sulla scorta delle denunce presentate. Chiaro il modus operandi dei due: individuavano - da soli o in coppia - un giovane pendolare in viaggio da solo, per poi avvicinarlo e derubarlo, oppure costringerlo a consegnare il denaro in suo possesso. Nei tre casi accertati, il 'bottino' è consistito rispettivamente in uno smartphone di ultima generazione, 30 e 50 euro. In un caso, una vittima è stata minacciata con un coltello. I due sonno stati associati rispettivamente al carcere di Foggia e in quello di Reggio Calabria, a disposizione dell'autorità competente.

arresti-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento