rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca Lucera

Rapina portavalori Valle Peligna, arrestato 35enne di Lucera

In due bloccarono la strada tra Vittorito e Corfinio. I due uomini, con passamontagna e armati di pistola e fucile, fuggirono con circa 170.000 euro e la pistola di uno degli agenti della Securpol

In seguito alla rapina a un portavalori compiuta il 16 dicembre a Vittorito, S.B., pregiudicato foggiano di anni 36, sottoposto a obbligo di firma a Lucera, è stato arrestato insieme a un 54enne di Bussi sul Tirino dai carabinieri dell’Aquila.

L'auto utilizzata per il colpo - una Lancia Lybra S.W. grigia risultata rubata a Roma - è stata trovata nella zona industriale di Raiano in un capannone di proprietà del 54enne. All'interno c'erano indumenti per camuffare il volto e oggetti riconducibili alla Securpol, società proprietaria del portavalori rapinato.

Il mezzo era stato bloccato lungo la strada tra Vittorito e Corfinio, in zona Valle Peligna. Dalla Lancia erano usciti due uomini con passamontagna armati di pistola e fucile, fuggiti poi con circa 170.000 euro e la pistola di uno degli agenti della Securpol.

Sulla base delle indagini dei Carabinieri di Sulmona, il Gip del tribunale ha emesso le ordinanze di carcerazione per l’abruzzese, rinchiuso nella casa di reclusione di Sulmona, e per il foggiano, trasferito nella casa circondariale di Lucera.

Per entrambi è previsto l'interrogatorio di garanzia nei prossimi giorni. Le indagini proseguono per accertare eventuali responsabilità dei due in analoghi colpi registrati negli ultimi tempi nella provincia aquilana.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina portavalori Valle Peligna, arrestato 35enne di Lucera

FoggiaToday è in caricamento