menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assaltarono portavalori nel Pavese, tracce incastrano i rapinatori: cinque arresti

Due sono di San Severo, due di Milano e uno di Caltanissetta. Assaltarono blindato della Metronotte Safe sulla provinciale Bressana Bottarone

Ci sono anche due sanseveresi tra i cinque uomini arrestati dai carabinieri del radiomobile di Stradella, in collaborazione con i colleghi di Milano Affori, per l’assalto a un portavalori avvenuto il 3 novembre del 2014 sulla provinciale a Bressana Bottarone, nel Pavese: si tratta di un 60enne e un 51enne entrambi pregiudicati, finiti in manette insieme a un 67enne di Caltanissetta e due milanesi di 45 e 65 anni.

I cinque sono stati individuati grazie ad alcune tracce lasciate durante il colpo e la fuga, tant’è che i militari sono riusciti a raccogliere “numerosi e concordanti indizi” di colpevolezza nei loro confronti, due dei quali si trovavano già in carcere a San Vittore e Bollate. 

Come riporta MilanoToday, la mente –rimasta a casa - del gruppo aveva studiato il piano, perfettamente riuscito nei minimi dettagli. Gli altri quattro, il “braccio armato”, erano entrati in azione ed erano riusciti a scomparire nel nulla subito dopo il colpo.

In quattro erano entrati in aziona con una Audi A6 e una Peugeot 206 rubate. La banda aveva bloccato la strada al blindato, un portavalori dell’istituto di vigilanza Metronotte Safe, e i rapinatori - armati fino ai denti e con il volto coperto da un passamontagna - avevano intimato alla guardia giurata di aprire il mezzo. A quel punto, i malviventi avevano preso le due borse con circa 280mila euro all’interno e si erano allontanati, facendo poi ritrovare le due macchine usate per il colpo a pochi chilometri di distanza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento