Rapinarono portavalori della NP Service di Foggia: presi, bottino da 2 milioni

Il 6 dicembre scorso armati e incappucciati provocarono terrore e spavento nei pressi del casello autostradale di Cerignola. Fermati Pierpaolo Perez e Angelo e Michele Falco

Un'immagine scattata dopo la rapina

Il Servizio Centrale Operativo e le Squadre Mobili di Lecce, Bari e Foggia hanno concluso, alle prime luci dell’alba, la prima fase di una complessa operazione di polizia che ha consentito di disarticolare un pericoloso sodalizio criminale riconducibile a pregiudicati baresi, dedito alla commissione di assalti a furgoni portavalori realizzati con l’utilizzo di armi “ad alto volume di fuoco”.

In particolare sono stati eseguiti tre fermi di indiziato di delitto emessi dalla Procura della Repubblica di Foggia a carico di Angelo e Michele Falco (classe 1962 e 1982) e di Pierpaolo Perez (classe 1969), ritenuti essere i componenti, insieme ad altre persone ancora da identificare, del commando che il 6 dicembre scorso, nei pressi del casello autostradale di Cerignola, aveva rapinato un furgone portavalori della NP Service di Foggia.

L’assalto, che aveva fruttato un bottino di 2 milioni di euro, era stato realizzato da un commando di almeno dieci persone armate di kalashnikov. Bloccata l’autostrada con dei tir dati alle fiamme, avevano esploso numerosi colpi d’arma da fuoco all’indirizzo dell guardie giurate, squarciando il furgone con un lancia termica. Successivamente si erano dati alla fuga incendiando altre autovetture e percorrendo l’autostrada contromano.

Le serrate indagini, affidate a uno specifico gruppo di lavoro coordinato dalle Procure della Repubblica di Foggia, Bari e Lecce, sono state orientate verso una organizzazione criminale composta da soggetti pregiudicati di origine foggiana e barese sospettati di essere gli autori di altri assalti ai danni di furgoni portavalori commessi con analoghe modalità.

RAPINA PORTAVALORI E FERMI: IL VIDEO

Contestualmente alle fasi esecutive dei provvedimenti restrittivi, con il supporto di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine e del Reparto Volo di Bari e delle Unità cinofile della Polizia di Stato, sono state eseguite anche 15 perquisizioni a carico di altri soggetti emersi dalle indagini, ritenuti appartenenti alla medesima consorteria malavitosa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

COSI' ASSALTAVANO E RAPINAVANO BLINDATI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento