Preso il commando che assaltava i furgoni portavalori: cinque arresti, scoperto nel Foggiano il covo della banda

L’attività ha avuto origine dalla rapina consumata lo scorso 20 novembre 2018 sull’autostrada A14 all’altezza di Canosa

Il personale del compartimento della Polizia Stradale Puglia di Bari, con il Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato ed il Servizio Polizia Stradale, ha eseguito un decreto di fermo disposto dalla Procura della Repubblica di Trani nei confronti di cinque soggetti, tutti con precedenti per reati contro il patrimonio, residenti nelle province di Bari, Barletta-Andria-Trani e Foggia, facenti parte di un sodalizio criminoso dedito alla commissione di rapine in danno di furgoni portavalori in transito lungo le arterie autostradali pugliesi. All’operazione hanno partecipato anche operatori delle Squadre Mobili di Bari e Foggia e dei Reparti Prevenzione Crimine di Bari e San Severo.

Arresti, intercettazioni e blitz: il video

L’attività ha avuto origine dalla rapina consumata lo scorso 20 novembre 2018 sull’autostrada A14 all’altezza di Canosa. Nell’occasione, una decina di soggetti completamente travisati, dopo aver esploso numerosi colpi di arma da fuoco, si erano impossessati di valori ed altri oggetti trasportati da un furgone della Cosmopol. L’intervento si è reso necessario al fine di impedire un ulteriore assalto ad un furgone portavalori, come emerso dalle attività tecniche in corso.

Durante l’attività, è stata eseguita una perquisizione in un vivaio di piante in disuso sito a Stornarella, dove sono stati rinvenuti auto e mezzi pesanti, tra cui una pala meccanica, risultati rubati, armi da fuoco, anche da guerra, e relativo munizionamento; nella stessa località, abilmente celati, sono stati scoperti giubbotti antiproiettile ed utensili idonei alla effrazione dei veicoli portavalori.  Infine, è stata rinvenuta e sequestrata una ingente quantità di piante di marijuana in infiorescenza ed in essiccazione. 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento