rotate-mobile
Cronaca Vieste

Tentata rapina gioielleria "Alessia" Castelfidardo: arrestati foggiani

Sette mesi dopo la rapina fallita alla gioielleria "Alessia" di Castelfidardo, in provincia di Ancona, due 21enni di Vieste sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia locale e da quelli di Osimo

Sette mesi dopo la rapina fallita alla gioielleria “Alessia” di Castelfidardo, in provincia di Ancona, due 21enni di Vieste sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia locale e da quelli di Osimo.

Uno dei due pregiudicati è accusato di aver ripetutamente colpito al volto il titolare della gioielleria con una pistola giocattolo, dopo il tentativo di quest’ultimo, peraltro riuscito, di mettere in fuga il rapinatore. rapina castelfidardo 2-2-2

Una serie di indizi hanno permesso agli inquirenti di incastrare i due foggiani: le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza, i tabulati telefonici e la descrizione di entrambi gli individui fornita dai testimoni.

La tentata rapina risale al 13 agosto scorso quando uno dei due malviventi è entrato nell’oreficeria di piazza don Minzoni minacciando e colpendo con il calcio della pistola giocattolo il titolare 43enne.

Al palo sono stati concessi i domiciliari. Per P.G. si sono aperte invece le porte del carcere di Foggia

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata rapina gioielleria "Alessia" Castelfidardo: arrestati foggiani

FoggiaToday è in caricamento