Violenta rapina in strada: vittima presa a bastonate, pugni e calci per 5 euro. "Ti diamo fuoco"

Bottino: un pacco di sigarette e poche monete. La malcapitata è stata soccorsa dal personale sanitario che ha accertato lesioni e numerose ferite al braccio, al collo e alle gambe. Per loro scattano i domiciliari

Immagine di repertorio

Dovranno rispondere di rapina, estorsione, lesioni personali e violazione legge sulle armi. Stiamo parlando di un uomo di 50 anni e di una donna di 37, entrambi di San Severo, nei confronti dei quali gli agenti del commissariato cittadino hanno eseguito un provvedimento di carcerazione.

Nel mirino dei due, è finita una donna che, individuata come vittima, è stata aggredita e derubata della borsa: nel dettaglio, l’uomo la colpiva ripetutamente al capo con un bastone di legno e, per vincere la resistenza opposta, le sferrava un pugno al volto e la colpiva con calci alle gambe fino a quando, stremata, non mollava la presa. A quel punto, dopo aver gettato a terra il contenuto della borsa, si impossessabavano di un pacchetto di sigarette e di alcune monete in euro. 

Non contenti della refurtiva, i due minacciavano ancora la donna: le avrebbero dato fuoco se non avesse consegnato loro almeno 5 euro nelle prossime occasioni in cui si fossero rivisti. La malcapitata è stata soccorsa dal personale sanitario che ha verificato le lesioni subite e attestavano numerose ferite al braccio, al collo e alle gambe. Per loro, il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Foggia ha disposto gli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento