Arrestate le "mele marce" della polizia foggiana: le dichiarazioni di De Castris e Silvis

Il punto del procuratore capo di Foggia, Leonardo Leone De Castris, e del questore Pienicola Silvis sulla delicata operazione che ha portato all'arresto di tre poliziotti accusati a vario titolo di corruzione, peculato e falso

Questura di foggia

Una vicenda che, seppur grave, non sminuisce il prestigio e il valore della polizia, ma che al contrario lo accresce. Così il procuratore capo di Foggia, Leonardo Leone De Castris: “Quando l’apparato-Stato e le istituzioni hanno la forza e il coraggio per guardarsi dentro e scorgere la presenza di ‘mele marce’ (adesso si aprirà la vicenda giudiziaria e vedremo che l’impostazione accusatorio reggerà al vaglio del giudice) vuol dire che siamo in presenza di meccanismi di verifica, controllo e resistenza che consentono all’organo di funzionare bene”.

Il riferimento del procuratore De Castris è all’operazione di polizia cha ha portato all’arresto di tre poliziotti e di una guardia giurata (ancora ricercata) accusati a vario titolo di peculato, corruzione, falso, intercettazioni abusive e accesso abusivo ai database del Ministero. “L’impegno e l’attenzione sulla Pubblica Amministrazione è fondamentale. Soprattutto in un posto come questo - la provincia di Foggia - esposto a forme di criminalità organizzata aggressiva e invasiva. Non si può chiedere alla popolazione di collaborare con la giustizia e non delinquere se non si assicura controllo su chi deve far rispettare per primo la Legge. Allora collaborate: se siete a conoscenza di situazione del genere, parlatecene. Non si sconfigge la criminalità se non assicuriamo il controllo sulla Pubblica Amministrazione”.

Dello stesso avviso, a margine della conferenza stampa, anche il questore della provincia di Foggia, Piernicola Silvis: “Questa indagine è nata da input prevenienti dall’esterno e che ci hanno portato a confrontarci con colleghi della polizia di stato che avevano messo su, sostanzialmente, una agenzia di investigazioni parallela. Ma in questa vicenda abbiamo deciso di metterci la faccia: è fondamentale fare pulizia dentro le forze dell’ordine e dare un segnale di speranza alla cittadinanza: noi ci siamo, e siamo pronti a guardare all’interno e mettere in discussione tutte le organizzazioni pubbliche e non pubbliche”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento