VIDEO | Ecco i 'furbetti' dell'ospedale: c'è chi andava al mare (e postava foto sui social), chi al bar e chi in giro per la città

A San Severo un ‘andazzo’ che andava avanti da tempo e ritenuto 'normalità'. E' quanto accadeva nell’ospedale di San Severo, dove questa mattina, la Guardia di Finanza ha eseguito una ordinanza cautelare applicativa degli arresti domiciliari nei confronti di 8 dipendenti della struttura, in ordine all’ipotesi di truffa a danno di un ente pubblico quantificata in oltre 80 mila euro.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Altre tre persone sono indagate a piede libero. Dagli accertamenti, sono emerse false attestazioni di presenza, per un totale di oltre 5.300 ore.

I ‘fannnulloni’ abbracciavano varie categorie: dal tecnico al primario. Tra questi, vi era chi si intratteneva al bar, chi andava al mare (e postava foto su Facebook mentre risultava in servizio) e chi - è questo il caso del primario - si allontanava ingiustificatamente dal posto di lavoro, salvo attribuirsi ore di straordinario per accorciare le liste d’attesa dei pazienti.

Le condotte sono state accertate dagli uomini della Guardia di Finanza, attraverso telecamere nascoste piazzate nella struttura ospedaliera e attraverso attività tecniche di indagine. Indagate a piede libero tre persone, tra le quali un dirigente sospeso dall'attività | IL VIDEO

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Eventi

    VIDEO | Kragl fa gol con la Macari: ecco il "sì" tra Oliver ed Alessia nella Foggia dei due nuovi sposi

  • Attualità

    Video | Pio e Amedeo omaggiano le mamme e i figli...e poi: "Forza Foggia sempre, nonostante tutto"

  • Incidenti stradali

    Incidente mortale nel Foggiano, operaio investito e ucciso: le immagini sul luogo della tragedia

  • Cronaca

    Prima notte di nozze turbolenta tra Macari e Kragl, litigano e arriva la polizia. Poi il bacio: "Non abbiamo sfondato la stanza"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento