rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022

Arma in pugno rapinano supermercato, ma all'uscita trovano i carabinieri: i 4 della banda arrestati dopo un inseguimento

Circa 1000 euro il bottino, che è stato interamente recuperato dai carabinieri che hanno intercettato la banda lungo la via di fuga. L'arresto dopo un lungo inseguimento lungo la Provinciale 109. La rapina al Carrefour di Troia

Arma in pugno, irrompono in supermercato e scappano con la refurtiva. Ma i quattro giovani rapinatori, due dei quali ancora minorenni, sono stati intercettati e arrestati dai carabinieri durante la fuga col malloppo. E’, in breve, quanto accaduto qualche giorno fa, a Troia, dove i militari - durante lo svolgimento di uno dei numerosi servizi di pattuglia automontata, hanno notato quattro soggetti con volto travisato da passamontagna uscire dal supermercato ‘Carrefour’ di viale Dante, e salire a bordo di una Fiat Panda (poi risultata rubata), e darsi alla fuga sulla Provinciale 109, in direzione Lucera.

Immediatamente, i carabinieri si sono messi sulle tracce dei fuggiaschi che, durante il tragitto, si sono disfatti dei passamontagna e di una pistola ‘scacciacani’ priva di tappo rosso lanciandoli dal finestrino. Dopo diversi chilometri, i quattro sono stati fermati e bloccati grazie anche all’intervento di altra pattuglia nel frattempo intervenuta in supporto.

Nel corso della perquisizione veicolare, i militari hanno recuperato due registratori di cassa, contenenti circa 1000 euro, oltre ad un paio di guanti, uno spadino e un terzo passamontagna mentre, ripercorrendo il tragitto a ritroso, i carabinieri hanno recuperato la pistola e i passamontagna lanciati poco prima. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro penale ad eccezione del denaro che è stato riconsegnato all’avente diritto.

I soggetti fermati, prontamente identificati, sono tutti di Orta Nova, due dei quali ancora minorenni, e in parte già noti alle forze dell’ordine. La visione delle immagini del sistema di videosorveglianza del supermercato ha consentito di ricostruire al meglio la dinamica della rapina perpetrata dai quattro e di attribuirne la responsabilità. I due maggiorenni, come disposto dalla Procura di Foggia, sono stati sottoposti risdue 2 minorenni sono stati tradotti presso il centro di prima accoglienza presso l’Istituto Penale Minorile di Bari.

Le rispettive autorità giudiziarie hanno convalidato gli arresti disponendo per i due maggiorenni rispettivamente la custodia cautelare in carcere e gli arresti domiciliari, mentre per i minorenni è stata disposta la misura cautelare del collocamento in comunità.

Si parla di

Video popolari

Arma in pugno rapinano supermercato, ma all'uscita trovano i carabinieri: i 4 della banda arrestati dopo un inseguimento

FoggiaToday è in caricamento