Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Orta Nova

Assaltano bancomat ma vengono beccati dai carabinieri: arrestati dopo un inseguimento da film

Si tratta di quattro soggetti di Orta Nova arrestati a Cerignola dopo un lungo inseguimento. Avevano tentato di far saltare un bancomat di Lavello. Due erano agli arresti domiciliari

Nella serata di venerdì scorso i carabinieri del comando provinciale di Foggia, supportati dal 6° Nucleo Elicotteri di Bari e dalla Compagnia di Intervento Operativo dell’XI Battaglione ‘Puglia’, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati contro il patrimonio e contro la persona.

Nel corso dell’operazione, che ha visto coinvolte 30 pattuglie dell’Arma, sono state arrestate undici persone, sia in flagranza di reato, sia su ordine dell’A.G. Di particolare rilievo sono i quattro arresti operati dai carabinieri di Foggia e Cerignola nei confronti di C. A., classe ‘79, L. A., classe ‘86, F. G., classe ‘91 e B. R., classe ‘96, tutti residenti a Orta Nova.

LA FUGA. Nello specifico, nel corso della notte, i malfattori hanno tentato di far esplodere un bancomat a Lavello in provincia di Potenza, ma intercettati dai militari si sono dati a precipitosa fuga a bordo di un Audi A3. L’inseguimento è proseguito a Cerignola, dove grazie alla reazione immediata di un dispositivo formato da pattuglie delle Compagnie di Foggia e Cerignola, l’Audi A3 è stata fermata e, nonostante i malfattori abbiano tentato la fuga a piedi per le campagne circostanti, sono stati bloccati e tratti in arresto.

AUTO RUBATE. L’Audi A3 è risultata provento di furto, perpetrato il 2 maggio a Corato e con targa contraffatta appartenente ad una Fiat Panda, a sua volta oggetto di furto perpetrato a Rionero in Vulture.

GLI ARRESTI. All’interno sono state rinvenute due ‘marmotte’ esplosive, fatte poi brillare dagli artificieri del Comando Provinciale di Bari. Due dei malfattori erano già sottoposti al regime degli arresti domiciliari, che non è però stato sufficiente a porre freno alla loro indole delinquenziale. Per i fatti citati gli indagati sono stati arrestati e dovranno rispondere dei reati di tentata rapina impropria, porto abusivo di materiale esplosivo, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assaltano bancomat ma vengono beccati dai carabinieri: arrestati dopo un inseguimento da film

FoggiaToday è in caricamento