L'intuito dei carabinieri porta all'arresto di tre persone: rimorchio rubato stava per essere smontato

Rimorchio rubato a Foggia, il blitz da Orta Nova a Stornara. Tre pregiudicati di Orta Nova e uno di Cerignola sono stati accusati con l'accusa di riciclaggio

Il rimorchio rubato

Proseguono su Orta Nova mirati servizi di controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Foggia, finalizzati al contrasto dei reati predatori. Sabato mattina i militari della locale stazione hanno notato un pregiudicato del posto alla guida di una motrice, che percorreva la statale in direzione di Stornara, seguito a poca distanza da un'autovettura con a bordo altri pregiudicati già noti ai militari stessi.

I carabinieri hanno invertito il senso di marcia e pedinato a distanza i mezzi fino all'arrivo in una rimessa alle porte di Stornara. I militari del 112 hanno visto alcuni soggetti intenti a sezionare alcune parti di un rimorchio, e per questo sono immediatamente intervenuti.

Al termine di un approfondito controllo è stato poi accertato che il rimorchio era stato rubato a Foggia tre giorni prima. Sono stati pertanto tratti in arresto con l'accusa di riciclaggio Gerardo Di Palma e Francesco Procaccio, entrambi di Orta Nova e rispettivamente di 29 e 34 anni. Arrestato anche il cerignolano classe 1986 Michele D'Alessandro.

Gli arrestati, tutti con precedenti per stupefacenti e reati contro il patrimonio, sono stati tradotti presso la casa circondariale di Foggia.

Potrebbe interessarti

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

  • Le app beauty da avere sullo smartphone

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento