menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Operazione Sarrabus: droga dall’Olanda alla Sardegna, contatti con Foggia

I carabinieri di Cagliari l'hanno chiamata associazione di organizzazioni. Indagine avviata nel 2008. Il blitz ha portato a 25 arresti, cinque sono fuggiti. La banda aveva contatti anche con Foggia

Tre bande che rifornivano il mercato della droga del Sud Sardegna da Muravera a Guasila passando per Cagliari. Distinte, ma pronte ad aiutarsi reciprocamente in caso di bisogno.

I carabinieri del Comando provinciale del capoluogo sardo l'hanno chiamata "associazione di organizzazioni": questa mattina all'alba una maxi operazione, che ha impegnato trecento uomini in divisa, ha concluso una lunga indagine avviata dal 2008.

Venticinque le ordinanze di custodia in carcere, solo cinque persone sono sfuggite alla cattura: due di loro, secondo i militari, sono riuscite a scappare all'estero.

La droga (cocaina, hashish e marijuana) arrivava dall'estero, molto probabilmente dall'Olanda. Ma la banda in Sardegna aveva contatti con Foggia, Pomezia, Torino e Reggio Emilia, centri nei quali sono scattate altre operazioni parallelamente a quella di stamattina nell'isola.

Tre "filiere" le hanno denominate gli uomini dell'Arma. La prima si occupava di cocaina ed era capeggiata da M.G., di Guasila, irreperibile nell'operazione di oggi. L'area di riferimento era quella a cavallo tra Sulcis Iglesiente e Medio Campidano. Il gruppo più numeroso era quello di Cagliari guidato, secondo le ricostruzioni dei militari, da P.A., cagliaritano, latitante: si occupava di coca e hashish.

Il terzo, invece, era coordinato da S.D., P.S. e M.G.: territorio di riferimento l'area vasta di Cagliari per rifornirla soprattutto di cocaina, hashish e marijuana. L'operazione, denominata Sarrabus perché partita originariamente da Villaputzu e Muravera, ma poi allargata ad altre zone, è scattata alle prime luci dell'alba: sono stati coinvolti anche gli elicotteri, lo squadrone dei Cacciatori di Sardegna, unità cinofile e altri reparti specializzati.

Oltre alle 25 ordinanze in carcere, sono state eseguite anche 31 perquisizioni, tre nella Penisola. Recuperati questa mattina 100 mila euro in contanti, cento grammi di hashish, venti dosi di droga, due pistole modificate e una Zastava 6,72, più altri strumenti per confezionare gli stupefacenti.

Nel corso degli ultimi tre anni, nell'ambito della stessa operazione, sono stati sequestrati 81 chili di hashish, 2 di cocaina e uno di marijuana.

(ANSA)
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento