rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022

La Procura di Foggia "martella" e aggredisce il crimine. Vaccaro: "Sia chiaro a tutti che delinquere non conviene più"

"Stiamo portando avanti un lavoro incessante, un'attività martellante nella repressione del crimine. C'è molta voglia di fare, in procura e tra le forze dell'ordine: noi ci crediamo tanto, la "Squadra Stato" crede che si possano creare condizioni di vita differenti, dove la criminalità non detta più legge, ma è la legge che governa e comanda". 

Così, il procuratore Ludovico Vaccaro a margine della conferenza stampa per la vasta operazione antidroga che, tra il Gargano e la Bat, ha smantellato due gruppi dediti allo spaccio di stupefacenti e operato 17 arresti. "Deve essere chiaro a tutti che il crimine non conviene più: per questo abbiamo iniziato ad aggredire i patrimoni che derivano dalle attività illecite". 

"Noi ci siamo e ci crediamo", continua Vaccaro. "Ma in questo momento è necessario uno scatto ulteriore, quello della società civile: questo contenitore della città, che stiamo liberando dalla cirminalità, deve essere riempito di contenuti di sviluppo economico, possibilità reali di lavoro e opportunità per dare a coloro che non vogliono delinquere una possibilità di vita lecita e di benessere lecito". | IL VIDEO

Sullo stesso argomento

Video popolari

La Procura di Foggia "martella" e aggredisce il crimine. Vaccaro: "Sia chiaro a tutti che delinquere non conviene più"

FoggiaToday è in caricamento