Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca San Severo

Cocaina viaggiava dalla Campania all’Alto Tavoliere: arrestati nel blitz ‘Prova a prendermi’

Tra gli arrestati – sottoposti alla misura dei domiciliari – ci sono un torremaggiorese e un 39enne di Chieuti. L’operazione antidroga è stata compiuta dai carabinieri di Nocera Inferiore

Antonio Cistone, 33enne di Torremaggiore e Alessio Di Pietro, 39 di Chieuti, sono stati arrestati dai carabinieri di Nocera Inferiore – sul provvedimento del Tribunale del posto - nell’ambito dell’operazione antidroga denominata ‘Prova a prendermi’, che ha permesso di smantellare una rete di spaccio di sostanze stupefacenti tra la Campania e la provincia di Foggia. Gli altri arresti sono stati eseguiti a San Marzano sul Sarno in provincia di Salerno e a Boscoreale nel Napoletano.

Uno degli indagati è finito in carcere, sei agli arresti domiciliari, mentre per altri tre è scattato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. L’operazione ha visto l’impiego di un centinaio di militari che hanno effettuato anche diverse perquisizioni. I provvedimenti cautelari arrivano da un’inchiesta nata nel 2013 sulle tracce di un giro di spaccio di sostanze stupefacenti con base nell’agro nocerino-sarnese, ma con ramificazione fino all’Alto Tavoliere.

Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati 420 grammi di cocaina, con l’esecuzione in flagranza di reato di quattro arresti. Tutti campani gli indagati ad eccezione del torremaggiorese e del chieutino, che ricevevano dalla Campania importanti quantitativi di cocaina da immettere sul mercato locale. Entrambi gli arrestati sono stati sottoposti ai domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina viaggiava dalla Campania all’Alto Tavoliere: arrestati nel blitz ‘Prova a prendermi’

FoggiaToday è in caricamento