Torremaggiore, occupano casolare e sottraggono energia elettrica all'Enel: 9 arresti

Nel corso dell'operazione di sgombero è stato appurato anche il furto di energia elettrica ai danni dell'Enel, per circa 22mila euro. Si tratta di nove soggetti di nazionalità rumena, appartenenti a più gruppi familiari

Avevano occupato una masseria agricola a Torremaggiore e non avevano nessuna intenzione di andare via. Nove cittadini rumeni - Paris-Dumitru Badeanu, 43 anni, Petru Grecu, 23 anni, Marian-Dorin Iordache, 20 anni, Emanuel Ciupitu, 23 anni, Adrian Gabriel Paun, 28 anni, Constantin Ionica, 33 anni, Alex Tamare, 23 anni, Sorina-Viorica Sandu, 43 anni, e Viorica Birnis, 38 anni – sono stati arrestati dai carabinieri di Torremaggiore perché ritenuti responsabili dei reati di invasione di terreni, furto aggravato di energia elettrica.

Gli arresti sono avvenuti nel corso di un controllo effettuato dai militari dell’Arma a seguito della denuncia di un cittadino del luogo che dopo qualche mese di assenza per motivi di salute aveva trovato il proprio casolare occupato abusivamente da stranieri che non volevano saperne di andar via.

Nel corso dell’intervento i Carabinieri appuravano che gli occupanti avevano provveduto ad arredare e dotare gli ambienti del fabbricato ubicato nelle campagne di Torremaggiore in località “Verdilacchio”, di letti, arredi, mobilio, elettrodomestici ed oggetti necessari alle loro esigenze di vita in pianta stabile.

Un controllo più accurato con l’ausilio di una squadra specializzata dell’Enel ha permesso ai militari di rilevare un allaccio abusivo alla rete pubblica che serviva ad alimentare i vari elettrodomestici nonché i punti luce creati artigianalmente nei vari ambienti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da una prima stima, il danno cagionato dalla sottrazione fraudolenta di energia elettrica si aggirerebbe sui 22.000 euro. I nove, appartenenti a più nuclei familiari sono quindi stati arrestati e sottoposti ai domiciliari presso le abitazioni di connazionali in attesa del giudizio direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento