rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Falle e irregolarità nel carcere di Nuoro: primi arresti dopo l'eclatante fuga del boss Raduano

L’attività è stata messa a segno dalla polizia di Nuoro: le indagini hanno portato alla cattura della moglie di un detenuto e di un agente carcerario. Gli investigatori avrebbero ricostruito un passaggio di denaro in cambio dell'introduzione all'interno dell'istituto di pena di uno o più telefoni cellulari

Scattano i primi arresti, nel carcere ‘Badu ‘e Carros’ di Nuoro, dopo l'eclatante evasione del boss viestano Marco Raduano. L’attività è stata messa a segno dalla polizia sarda e verrà illustrata nel corso di una conferenza stampa programmata in mattinata.

Secondo quanto reso noto finora dalle agenzie, le indagini hanno portato alla cattura della moglie di un detenuto e di un agente carcerario: gli investigatori avrebbero ricostruito un passaggio di denaro in cambio dell'introduzione all'interno dell'istituto di pena di uno o più telefoni cellulari.

VIDEO | Le lenzuola annodate e poi la corsa a piedi: la fuga del boss Raduano

Raduano, 39enne viestano, elemento di spicco della mafia garganica, è fuggito dal penitenziario lo scorso 24 febbraio: nonostante fosse detenuto nel braccio di massima sicurezza, occupandosi del servizio biblioteca poteva girare con una certa libertà all’interno dell’istituto. La sua evasione - con tanto di calata con le lenzuola annodate - è stata ripresa dalle telecamere per la videosorveglianza.

Raduano è stato recentemente condannato quale figura di vertice dell’omonimo clan operante nella città di Vieste, sul Gargano, nell'ambito dell'operazione ‘Neve di marzo’. L'inchiesta ha consentito la disarticolazione di un sodalizio criminale operante su Vieste finalizzato al narcotraffico, aggravato dal metodo mafioso, dall’ingente quantitativo dello stupefacente smerciato e dall’impiego di armi, anche da guerra. Nei suoi confronti è stata inflitta una condanna a 19 anni di reclusione, oltre a 3 anni di libertà vigilata quale misura di sicurezza. Nell'ambito della guerra di mafia in corso sul Gargano, Raduano è sfuggito a più agguati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falle e irregolarità nel carcere di Nuoro: primi arresti dopo l'eclatante fuga del boss Raduano

FoggiaToday è in caricamento