Presa la banda delle rapine agli uffici postali: tutti napoletani, 23 gli arrestati

Sono tutti napoletani i componenti del sodalizio criminale sgominato dai carabinieri di Monza, che operavano in molte province italiane. Tre ricercati e 23 arrestati. Autori dei colpi a San Marco La Catola

La tecnica utilizzata dai rapinatori

Sono stati individuati e arrestati dal Nucleo Investigativo del Gruppo Carabinieri di Monza i componenti di un’associazione a delinquere, radicata a Napoli ma operante su tutto il territorio nazionale - in particolare nelle Province di Napoli, Milano, Monza e Brianza, Torino, Caserta, Cosenza, Roma e Foggia - dedita a furti e rapine commessi in danno di uffici postali, istituti di credito e supermercati

Dopo mesi di indagini supportate da complesse attività tecniche, avviate nel febbraio 2015, il sodalizio criminale è stato sgominato. L’elemento comune era rappresentato dal fatto che gli ignoti malfattori si introducevano nei luoghi praticando un “foro” nella parete perimetrale, provvedendo a scardinare la cassaforte mediante “fiamma ossidrica”

I carabinieri di Monza hanno quindi emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip a carico dei responsabili di associazione per delinquere finalizzata alle rapine pluriaggravate e sequestro di persona, furto e tentato furto pluriaggravato, possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli, ricettazione, falso in atto pubblico e tentata truffa, false dichiarazioni sulla propria identità.

Gli arrestati – in tutto ventitré mentre tre sono ricercati - sono accusati dei tre tentativi di furto pluriaggravato commessi presso l’ufficio postale di San Marco La Catola il 4 gennaio, il 7 febbraio e il 23 maggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Figlio va a trovare il padre (boss di Foggia), introduce droga e micro-cellulari nel carcere di massima sicurezza: arrestato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento