Cronaca Monte Sant'Angelo / Via Daunia

Per sfuggire alla cattura dei carabinieri, saltano da un tetto all'altro della città: arrestati

Tre ragazzi di Monte Sant'Angelo sono stati sorpresi a rubare due auto in Largo Dauno. Irreperibile un 17enne, 23enne ricoverato in ospedale e 19enne incensurato ai domiciliari

Stavano armeggiando due auto parcheggiate in Largo Dauno, ma sono stati sorpresi dai carabinieri proprio mentre stavano portando via una Fiat Punto e una Fiat Panda aperte con chiavi realizzate artigianalmente. Alla vista degli uomini in divisa, i tre ragazzi di Monte Sant’Angelo hanno tentato la fuga per le tortuose stradine del centro.

A.M., 19enne incensurato, è stato il primo ad essere bloccato. P.M., di 23 anni e P.R. di soli 17, si sono rifugiati nell’appartamento di quest’ultimo e poi hanno dato vita a una acrobatica e pericolosa fuga per i tetti della cittadina dell’Arcangelo. Il più grande, nel tentativo di nascondersi in una soffitta, ha infranto il vetro di un lucernario procurandosi, però, profonde ferite al braccio destro.

IL COMMENTO DI FELICE PIEMONTESE

Raggiunto e immediatamente soccorso dai carabinieri, è stato sottoposto alle cure dei sanitari del 118, che hanno deciso di ricoverarlo, ma in regime di arresti domiciliari, presso l’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo. Il terzo complice è riuscito a dileguarsi e a rendersi irreperibile, ma è stato comunque deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di tentato furto pluriaggravato. Non si esclude che i tre possano essere gli autori di simili episodi delittuosi avvenuti in Monte Sant’Angelo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per sfuggire alla cattura dei carabinieri, saltano da un tetto all'altro della città: arrestati

FoggiaToday è in caricamento